DEVO FARE IL TEST DI AMMISSIONE / A.A 2016-2017

COME PARTECIPARE AL CONCORSO

  1. A decorrere dal 4 Luglio al 26 Luglio 2016, i candidati si devono iscrivere alla prova di ammissione esclusivamente attraverso la procedura presente nel portale Universitaly (www.universitaly.it).
  2. Il pagamento del contributo di partecipazione al test avviene secondo le modalità previste dall’Ateneo in cui si sostiene la prova
  3. La sede indicata dal candidato come prima preferenza dovrà essere la sede in cui dovrà sostenere la prova
  4. Il perfezionamento dell’iscrizione avviene a seguito del pagamento del contributo di partecipazione al test secondo le modalità previste dall’Ateneo in cui si sostiene la prova; tali procedure dovranno concludersi entro il 29 Luglio 2016

 

NOZIONI GENERALI

  1. La prova di ammissione consiste nella soluzione di sessanta quesiti che presentano cinque opzioni di risposta, tra cui il candidato deve individuarne una soltanto, scartando le conclusioni errate, arbitrarie o meno probabili, su argomenti di: cultura generale e ragionamento logico; storia; disegno e rappresentazione; fisica e matematica. Sulla base dei programmi di cui all’Allegato B, che costituisce parte integrante del presente decreto, vengono predisposti: due (2) quesiti di cultura generale; venti (20) di ragionamento logico; sedici (16) di storia; dieci (10) di disegno e rappresentazione; dodici (12) di fisica e matematica.
  2. La prova di ammissione ha inizio alle ore 11:00 e per il suo svolgimento è assegnato un tempo di 100 minuti.
  3. Le procedure relative e connesse allo svolgimento della prova sono disciplinate nell’Allegato 1, che costituisce parte integrante del presente decreto.
  4. La prova si svolgerà giorno 8 SETTEMBRE

 

PUNTEGGI E GRADUATORIA

  1. Per la valutazione delle prove sono attribuiti al massimo novanta (90) punti, tenendo conto dei seguenti criteri:

    – 1,5 punti per ogni risposta esatta

    – meno 0,4 (- 0,4) punti per ogni risposta errata

    – 0 punti per ogni risposta omessa

  2. Sulla base del punteggio ottenuto alla prova si redigono due distinte graduatorie, una per i candidati comunitari e non comunitari e l’altra per i candidati non comunitari residenti all’estero (la graduatoria dei candidati non comunitari residenti all’estero è definita dalle Università).
  3. In caso di parità di punteggio prevale in ordine decrescente il punteggio ottenuto dal candidato nella soluzione, rispettivamente, dei quesiti relativi agli argomenti di ragionamento logico, cultura generale, storia, disegno e rappresentazione, fisica e matematica.
  4. In caso di ulteriore parità, prevale il candidato anagraficamente più giovane.
  5. Il 22 Settembre 2016 il CINACA, per conto del MIUR, pubblicherà SOLO IL PUNTEGGIO OTTUNUTO DAL CANDIDATO che sarà visualizzabile suo sito www.accessoprogrammato.miur.it (nel rispetto delle norme sulla privacy, non comparirà il nome ma il codice identificativo)
  6. Giorno  29 Settembre 2016 sarà disponibile la copia del proprio compito
  7. Giorno 4 Ottobre 2016 verrà pubblicata la graduatoria nazionale; entro 5 GIORNI dalla data di pubblicazione della graduatoria, gli studenti che risultano assegnati nella sede disponibile devono manifestare la conferma di interesse all’immatricolazione
  8. Giorno 11 Ottobre 2016 verrà pubblicata la graduatoria con i posti rimanenti a seguito delle immatricolazioni precedenti; entro 5 GIORNI dalla data di pubblicazione della graduatoria, gli studenti che risultano assegnati nella sede disponibile devono manifestare la conferma di interesse all’immatricolazione
  9. I successivi scorrimenti avranno le medesime tempistiche fino ad esaurimento posti (ogni 7 giorni pubblicata una nuova graduatoria e 5 giorni disponibili dalla data di pubblicazione della graduatoria per manifestare la conferma di interesse all’immatricolazione)
  10. Il numero dei posti disponibili per le varie sedi è disponibile nell’allegato 4 (pag. 5 e pag. 6)

 

Versione pdf del DM n. 546

Allegato 1
Allegato 2
Allegato 3
Allegato 4
Allegato B
Errata corrige Allegato 4 (comunicato del 4 luglio 2016)