Tutorato Rhinoceros e KeyShot | Corso base di modellazione 3D e rendering

 

Vivere Architettura e Vivere Ateneo sono lieti di invitare la popolazione studentesca al ciclo di Tutorati relativi al rendering ed alla modellazione 3D, tramite l’utilizzo dei programmi Rhinoceros e KeyShot.

Le lezioni partiranno giorno 12 luglio, dove verranno spiegate le basi per affrontare il mondo della modellazione 3D. Il livello, durante le relative giornate, andrà ad aumentare, fornendo allo studente gli strumenti necessari al fine di poter eseguire un lavoro di medio-alto livello.

Incontri:

12 | 14 | 17 | 19 | 21 | 24 | 26 | 28  Luglio 2017.

Le lezioni si terranno presso l’Auletta di Vivere Architettura | ed. 14 | accanto le scale di Architettura.

 

Andrea Spinella 3273282031 | Angelo Alessio Butera 3888914250

Paolo Eros Li Vigni 3881179301 | Michela D’Alessandro 3802869604

 

VENETE CUCINE – BANDO MAKEMORE 2015: EXPERIENCE EXTENSION

Veneta Cucine promuove la seconda edizione del concorso MakeMore. Obiettivo dell’iniziativa è quello di espandere il dialogo con giovani progettisti, designers, makers per allargare il network di relazioni con questa ‘new generation’ di menti cariche di inventiva, fresche e dinamiche, capaci di essere volano della costante attività di innovazione di Veneta Cucine.

MakeMore 2015 intende esplorare il tema dell’Experience Extension. L’etimologia del termine estensione deriva da extendere che significa stendere un corpo, prolungarne le dimensioni, i significati e le relazioni che con esso possono essere instaurate. L’extension può quindi avvenire a vari livelli:

– l’estensione spaziale che si collega al riposare, al guardare, all’ascoltare e al rilassarsi;
– l’estensione di utilizzo che include il lavorare, il connettersi, l’accogliere, l’attrarre e l’ospitare;

– l’estensione del tempo che è anche estensione dell’esperienza (fortemente connessa al tema dell’internet of things) e che quindi permette di ragionare su temi come l’apprendere, l’educare, il giocare, il condividere e il ritualizzare.

La partecipazione al concorso è gratuita e aperta a tutti: progettisti, artisti e designer singoli o in gruppi e ad associazioni senza fini di lucro.

Ogni partecipante (singolo o gruppo) potrà presentare al massimo 3 progetti validi ai fini del concorso.

La presentazione degli elaborati avviene completamente online sul sito make-more.it dove è possibile scaricare tutti i documenti del bando ed effettuare l’iscrizione.

Effettuata l’iscrizione, i partecipanti dovranno caricare le tavole e gli elaborati richiesti. I progetti dovranno essere caricati entro la data di chiusura del bando il 15 DICEMBRE 2015 (ore 24:00 GMT +02).

Per maggiori informazioni potete consultare il bando nella versione integrale – CLICCA QUI

Prolunghiamo l’Orario di Apertura delle Biblioteche d’Ateneo di Palermo

 

DIGITAL CAMERA

E’ stata lanciata la scorsa settimana, da una studentessa dell’ateneo di Palermo, una petizione per richiedere il prolungamento degli orari di apertura delle biblioteche d’ateneo (Palermo), l’associazione studentesca Vivere ateneo appoggia in pieno la causa ribadendo ancora una volta che tutti gli studenti debbano usufruire degli spazi che l’Università degli Studi di Palermo dispone.

La studentessa, Paola Giammanco, sul sito change.org lancia una petizione diretta al Rettore uscente Roberto Lagalla e al neo Rettore Fabrizio Micari.
“Gli studenti di tutte le scuole dell’ateneo Palermitano (siano essi pendolari, fuori sede o residenti da sempre nella nostra città), dovrebbero poter usufruire degli spazi pubblici adibiti biblioteche, anche in orario serale. La maggior parte delle università Italiane offre questo servizio ai suoi studenti, consentendo l’accesso alle strutture sopra citate fino alle 22.00 durante il periodo delle lezioni, e fino all’una di notte in periodo d’esami (gennaio-febbraio/giugno-luglio/settembre). Le biblioteche di UniPa, chiudono in media alle 17 da lunedì a giovedì, alle 14 il venerdì per poi rimanere chiuse nel weekend; questi orari non sono favorevoli agli studenti, che si ritrovano a dover abbandonare lo studio a metà pomeriggio. É per questo che chiediamo al magnifico rettore uscente, ed a quello entrante, di approvare nuovi orari di apertura per tutte le biblioteche di ateneo: 8.00-22.00 lun-ven 8.00-14 sab”.
Queste sono le parole scritte dalla studentessa, che già ad una settimana di distanza ha raggiunto 990 sostenitori.

Per poter firmare anche tu la petizione clicca qui.

Copia CORRETTA TEST di Architettura & Ingegneria Edile-Architettura AA 2015/16

12011262_10207423698061855_3555517268444915900_n

E’ stata appena rilasciata la versione corretta del test di architettura e ingegneria edile-architettura che i candidati in tutt’Italia hanno affrontato proprio questa mattina.

Vivere Architettura, assieme a Vivere Ingegneria, c’era. Gli studenti per futuri studenti.

il link per il download è qui

Tutte le INFORMAZIONI su:

scadenza immatricolazioni
come immatricolarsi
scorrimento
data scorrimento

le TROVATE nel gruppo Facebook: >>Test di Ammissione – Vivere Architettura<<, dove potrete anche esprimere e RISOLVERE tutti i vostri dubbi grazie allo Staff di Vivere Architettura che potrà rispondere ai vostri quesiti.

Test d’Ammissione Nazionali 2015 – Date Ufficiali

miurAl fine di offrire adeguata informativa agli studenti interessati e di permettere agli Atenei di procedere nella predisposizione delle opportune misure organizzative legate allo svolgimento delle prove, si comunicano le date di effettuazione delle prove di ammissione relative ai seguenti corsi di laurea e di laurea magistrale programmati a livello nazionale, per l’anno accademico 2015-2016:
Professioni Sanitarie

4 settembre 2015

Medicina e Chirurgia in Lingua inglese

16 settembre 2015

Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e Protesi Dentaria
in lingua italiana

8 settembre 2015

Medicina Veterinaria

9 settembre 2015

Corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico, direttamente finalizzati alla professione di Architetto

10 settembre 2015

Scienze della Formazione Primaria

11 settembre 2015

Qui il link al sito MIUR

Le modalità e i contenuti della prova saranno definiti con successivo decreto.

Non perdere l’opportunità di iscriverti al gruppo Facebook del TUO Corso di Studi!

Raggiungi e conosci i tuoi colleghi, e mantieniti aggiornato grazie alle News fornite da Vivere Architettura!

GRUPPI FACEBOOK:

Vivere Architettura – >>ISCRIVITI<<
Architettura quinquennale LM4 – >>ISCRIVITI<<
Disegno Industriale – >>ISCRIVITI<<
SPTUPA & PTUA – >>ISCRIVITI<<
Compro & Vendo Libri/Appunti – >>ISCRIVITI<<

 

EXPO 2015 – UNIPA ottiene convenzione

1L’Università degli studi di Palermo ha aderito al Progetto Scuola di “EXPO Milano 2015” grazie al quale ogni singolo studente potrà acquistare un solo biglietto al costo agevolato di 10 euro (il costo normale è di 32 euro). tuttavia, a causa di alcune difficoltà burocratiche e gestionali da parte di EXPO, al momento non è possibile garantire l’effettiva emissione dei biglietti scontati.

E’ possibile esprimere la propria manifestazione di interesse all’acquisto attraverso la procedura disponibile sul portale studenti http://studenti.unipa.it -> voce di menù “EXPO 2015″->”Manifestazionedi interesse”

Dopo aver aderito alla manifestazione di interesse, adesione da effettuarsi entro il 10 aprile 2015, verranno comunicate, attraverso portale studenti e email, le modalità di acquisto del biglietto di accesso alla “EXPO Milano 2015”.

La manifestazione di interesse non vincola in alcun modo lo studente al successivo acquisto del biglietto per l’EXPO ma costituisce comunque una prenotazione, per cui emissioni di biglietti per richieste successive alla scadenza non sono al momento assicurate essendo subordinate all’accettazione da parte dell’Organizzazione di EXPO 2015

Non perdere l’opportunità di iscriverti al gruppo Facebook del TUO Corso di Studi!

Raggiungi e conosci i tuoi colleghi, e mantieniti aggiornato grazie alle News fornite da Vivere Architettura!

GRUPPI FACEBOOK:

Vivere Architettura – >>ISCRIVITI<<
Architettura quinquennale LM4 – >>ISCRIVITI<<
Disegno Industriale – >>ISCRIVITI<<
SPTUPA & PTUA – >>ISCRIVITI<<
Compro & Vendo Libri/Appunti – >>ISCRIVITI<<

I CANTIERI DEL DESIGN

Dal 14 al 20 ottobre i Cantieri Culturali alla Zisa ospitano I Cantieri del Design: un progetto, inserito nell’ambito dei Cantieri del Contemporaneo, il Festival a cura di Giuseppe Marsala, che propone quattro mostre sulle sperimentazioni dei giovani designer siciliani, a cura di Viviana Trapani. Frutto di attività didattiche e ricerche condotte dalla scuola di Disegno industriale di Palermo, le esposizioni offriranno l’occasione per incontrare e riflettere sulla progettualità del design, che esprime forme di creatività e d’innovazione atte a promuovere concreti processi di sviluppo, interpretando contemporaneamente le qualità e le identità territoriali. Le quatto sezioni ospitate presso le “botteghe” dei Cantieri, proporranno diversi temi e approcci progettuali.
 
Ad esempio l’indagine circa gli aspetti sensoriali del design, legati all’udito e alla percezione sonora, in stretto rapporto con la percezione tattile e formale degli oggetti. La mostra “Design e suono”, curata da Domenico Argento e divisa in due sezioni, oggetti sonori e il suono degli oggetti, propone un nuovo punto di vista sul design attraverso l’interazione con una materia “immateriale” come il suono.
 
L’imballaggio responsabile per il comparto agro-alimentare siciliano è protagonista della mostra “Ri.Pack design”, a cura di Anna Catania. Sviluppati in collaborazione con Tecnobox, Scia Imballaggi, Consorzio Libera Terra Mediterraneo e Comieco, i progetti si sono posti l’obiettivo di ideare packaging sostenibili e riutilizzabili in materiali cellulosici, da utilizzare nel comparto agroalimentare, soprattutto per il trasporto di prodotti in occasione di eventi fieristici, come ’Expo 2015.
 
Un’altra sezione è rappresentata dalla mostra “Lettere, Alfabeti, Libri”, a cura di Cinzia Ferrara, che ricostruisce attraverso l’esposizione di vari artefatti grafici (foto, caratteri, alfabeti, libri) un viaggio nel mondo delle lettere, osservate da nuove angolazioni e analizzate come forme, contenuti di significati, elementi modulari. Lettere che da elementi bidimensionali diventano anche oggetti tridimensionali, compongono alfabeti, costruiscono libri. Le esperienze progettuali nascono dall’uso di strumenti analogici e digitali e descrivono un processo che procede dal significato alla forma, dal modulo al sistema, dall’elemento al contesto di riferimento, dal concept al progetto del libro.
 
“New domestic place”, mostra a cura di Benedetto Inzerillo, raccoglie prototipi di oggetti attraverso i quali gli studenti provano a costruire uno spazio informale e accogliente, giocoso e pensoso contemporaneamente, sperimentando nuove possibili declinazioni della casa contemporanea; una consapevolezza ambientale ormai radicata orienta la scelta verso materiali e processi costruttivi che rendono gli oggetti leggeri, economici, facilmente disassemblabili, senza tuttavia rinunciare a riproporne quel carattere amichevole e poetico che è la cifra del migliore design italiano. Il riuso delle materie e dei componenti è occasione di intelligenza costruttiva e di espressività materica.

Design Eco-logico

Locandina

La prospettiva alternativa del Design Ecologico – dal 15 al 20 luglio a San Vito Lo Capo (aula consiliare del comune – Via Savoia 167), in occasione del Siciliambiente documentary film fest, si terrá la mostra Design Eco-logico con i prototipi degli studenti del Corso di Studi in Disegno Industriale realizzati all’interno del lab. 2 – a cura del Prof. Benedetto Inzerillo e dei suoi collaboratori Marcello Calà, Nancy Giordano, Giuseppe Lo Giudice, Chiara Minì, Giorgio Schirò.

3

2 1

CONCORSO RICICLAMENTE

“RiciclaMente”, al via la quinta edizione del contest per studenti e designer

Ripensare gli oggetti per ripensare la società: un concorso di idee contro i concorsi di colpa…

Nella civiltà del rifiuto che si nutre di concorsi di colpa, “RiciclaMente” si presenta come un concorso di idee tra riciclo creativo e design. Organizzato dall’agenzia di design management “Artèteco”, il contest è giunto alla V edizione: alla fantasia di studenti, architetti e designer si chiede di dare forme nuove agli oggetti a partire da forme vecchie di materiali di scarto e prodotti in disuso, con l’obiettivo di ripensare le categorie della civiltà occidentale e porre al centro di ogni produzione umana il rispetto dell’uomo e dell’ambiente. Un concorso di idee contro un concorso di colpa.

Quest’anno sono stati pubblicati due bandi di concorso, il primo rivolto a studenti di Università e Scuole di Architettura e Design ai quali sarà fornito un dettagliato elenco di scarti industriali e domestici tra cui scegliere la forma-oggetto su cui intervenire; il secondo rivolto a professionisti del design che individueranno e indicheranno in maniera totalmente autonoma gli scarti industriali da utilizzare. Da tali materiali dovrà partire la realizzazione di elementi di arredo piacevoli e originali che saranno sottoposti a una giuria tecnica di ampio respiro.

La commissione giudicante sarà composta dagli architetti e docenti universitari di seguito riportati: Vincenzo Cristallo (Dipartimento di Pianificazione, Design e Tecnologia dell’Architettura – Università degli Studi di Roma La Sapienza), Alfonso Morone (Dipartimento di Architettura – Università degli Studi di Napoli Federico II), Marina Parente (Dipartimento di Design – Politecnico di Milano), Viviana Trapani (Dipartimento di Architettura – Università degli Studi di Palermo), ai quali si aggiungerà un rappresentante dell’Ordine degli Architetti di Benevento.

Entro 15 giorni dal termine ultimo per la ricezione degli elaborati, fissato al 15 settembre 2014, la commissione selezionerà tra gli elaborati pervenuti e conformi al regolamento del bando, sulla base dell’originalità e dei valori sociali-estetico-funzionali dell’oggetto, 2 vincitori ai quali sarà assegnato un premio di € 500,00 ciascuno. I risultati saranno resi noti ai vincitori mediante comunicazione raccomandata.

Sarà, inoltre, dato spazio a tutti i lavori ritenuti più interessanti, che saranno esposti in una mostra nel centro storico di Benevento e inseriti nel progetto “Spazio ArtètEco”, laboratorio permanente di riciclo creativo nato dall’incontro tra l’Associazione Culturale “Arcarte” con l’“Asia” – Agenzia Servizi Igiene Ambientale di Benevento e la Onlus “Il bambino incompreso”, con il sostegno di “Fondazione con il Sud” e di un ampio ventaglio di partner. “Spazio ArtètEco” punta a lanciare sul mercato elementi di arredo di design nati da materiali di scarto e dalla progettualità di professionisti del designer, unita alla fantasia di giovani appartenenti a fasce deboli e svantaggiate che parteciperanno ad appositi laboratori di formazione artigianale.

L’iscrizione al concorso si effettua attraverso la compilazione on line del form di partecipazione disponibile sul sito: http://www.arteteco.it/index.php?section=concorsi&id=riciclamente2014

Locandina